ASSOCIAZIONE ARCA
 
Via Giubilei, 18 Prato
Tel: 0574  468308 
e-mail:
info@arcaprato.it

 
Home Page Associazione Arca Per Contattarci Attività Stage Arca per il Sociale

Link Amici

 
 >>> ATTIVITA' >>> Danze, Canti e Musica
 
>>> Danza del ventre
 
La Danza del ventre....un'ARTE antichissima!
UN PO' DI STORIA...
La danza orientale, come tutte le danze tradizionali, affonda le sue radici nelle funzioni rituali-religiose del periodo pre-Islamico, come il rito mesopotamico legato alla figura della Grande Madre, durante il quale venivano pronunciate preghiere ed invocata la fertilità tanto della terra quanto delle donne. Queste danze rituali avevano luogo generalmente durante cerimonie comuni, per rivolgere preghiere a divinità e forze naturali e per impetrarne i favori.
Alcuni credono che nasca come danza della fertilità, la fertilità della terra e delle donne.
Attraverso i secoli la Danza Egizia si evolve, allontanandosi dal rito propiziatorio originario, cambiando la sua funzione da scopo socio-religioso a forma di intrattenimento.
Il termine “danza del ventre” fu coniato dai viaggiatori occidentali che si recavano in oriente nel XIX secolo.
Le prime volte che videro le danzatrici orientali esibirsi essi furono talmente impressionati dai movimenti isolati dell’addome e del bacino che cominciarono a chiamarla “danza del ventre”.
In Egitto, nella definizione di questa danza, si distingue tra “Raqs Baladi” e “Raqs Sharqi”. Con il primo termine si indica il tipo di danza che eseguono le donne, i bambini e le danzatrici meno istruite nelle feste familiari e di strada.
Il secondo termine tradotto alla lettera significa “danza dell’Est o danza orientale”. In linea di massima il raqs sharqi si balla con gli stessi movimenti del raqs baladi solo più raffinati e con un repertorio più vasto ed un livello artistico più alto.
 
L’interesse occidentale verso questa insolita danza si venne a sviluppare
intorno ai primi dell’800 grazie al grande interesse verso la riscoperta degli
antichi splendori del Popolo dei Faraoni!
Il primo grande locale di musica tradizionale egiziana, chiamato “Casino
Opera” , fu realizzato al Cairo nel 1926 ad opera di Badia Masabni, la “madre”
della danza orientale. Questa danzatrice, di origine libanese, elaborò per prima la sequenza coreografica nella danza che fino ad allora si basava sulla libera improvvisazione delle singole danzatrici.
Alcune grandi artiste hanno profuso nello studio della tradizione di tale tecnica raffinatissima basata sulla separazione dei movimenti, tanto che non solo il ventre, ma il collo, le mani, le spalle, le anche, gli sguardi e persino i capelli sono elementi fondamentali dell’interpretazione artistica.
Danzatrici superbe quali Taheya Carioca, Samiya Gamal, Nadia Jamal e
Nagwa Fuad seppero far uscire la danza del ventre dagli stereotipi imposti
dall’occidente e utilizzati in esecuzioni ambigue, restituendo a questa
antichissima espressione il suo valore e promuovendola come disciplina
artistica attraverso la fondazione di accademie di ballo che la nobilitassero e la mettessero finalmente a livello di tutte le altre danze.
E OGGI...?
In questi ultimi anni stiamo assistendo ad un cambiamento profondo di diversi aspetti della danza orientale grazie al contributo di danzatrici occidentali, che ,con le loro “contaminazioni” di altri stili di danza all'interno dello stile classico egiziano, aprono la via a nuove tecniche e nuovi stili i quali richiedono maggiori abilità fisiche da parte della danzatrice, che non possono essere imprescindibili da una preparazione del fisico adeguata.
 
LA MIA LEZIONE...
Penso che sia importante preparare il corpo all'attività fisica lavorando sul rinforzo muscolare, sulla mobilità delle articolazioni, sulla flessibilità dei muscoli e su una corretta respirazione che favorisce l'ottenimento di una postura ideale fondamentale per ballare la danza del ventre.
A questo scopo le mie lezioni si svolgono con un riscaldamento Pilates e Yoga, proseguendo poi con la tecnica per le isolazioni muscolari ( caratteristiche di questa danza), spiegazioni di passi base (e loro combinazioni) e breve coreografia.
Nella mia personale esperienza di danzatrice e insegnante di Pilates, ho trovato notevole beneficio nell'unire esercizi mirati a sviluppare forza nei muscoli, mobilità nelle articolazioni, flessibilità, come preparazione alla danza del ventre.
Nei principi(di seguito elencati in neretto e sottolineati) che costituiscono la base della tecnica Pilates sono riuniti tutti quei benefici che servono per ballare la danza orientale ai giorni nostri:
 
  ● grazie al controllo della muscolatura si sviluppa una maggiore coordinazione e armonia del movimento.
● una corretta respirazione per una corretta postura e un movimento più fluido
● molti esercizi pilates sono simili allo yoga ma la differenza con quest'ultimo è la fluidità con cui gli esercizi passano armoniosamente dall'uno all'altro come in una danza.
La fluidità è necessaria per integrare il sistema nervoso, i muscoli e le articolazioni e allenare il corpo a muoversi in modo uniforme e armonioso.
● maggiore consapevolezza dello spazio grazie alla precisione che ci aiuta a capire dove inizia e finisce un movimento e di conseguenza una nuova consapevolezza che prende in considerazione tutte le parti del corpo ( l'angolo delle gambe, posizionamento di testa e collo e persino le dita di mani e piedi) in relazione all'ambiente.
● l'attivazione della muscolatura addominale profonda che insieme all'attivazione del resto della muscolatura che compone il cosiddetto CORE ( retti addominali, obliqui e trasversi e, nella parte posteriore, gran dorsali , quadrato dei lombi e glutei) contribuisce alla stabilizzazione del bacino e della colonna vertebrale. Grazie al controllo del core ( centratura) si ha un minor dispendio di energie e minore incidenza di infortuni e di sintomatologia dolorosa posturale lombare e dorsale.
● negli esercizi pilates è importante la presenza costante della mente , cioè la presenza costante dell'individuo che li esegue.
Avere la mente impegnata nell'attività presente e non distratta in altri pensieri, richiede concentrazione. Grazie alla concentrazione durante il movimento e alle sensazioni interne e esterne, si acquisisce il controllo che evita movimenti sbagliati che possono tradursi in infortuni.
Riassumendo tutti i sei principi del pilates (alcune scuole ne indicano 8, altre 5) anche se elencati separatamente, in realtà si integrano l'uno nell'altro e concorrono all'obiettivo di un movimento sano, fluido, armonioso, preciso, grazie al raggiungimento di una corretta postura sia statica che dinamica indispensabile per danzare senza rischio di farsi male rinforzando la muscolatura che protegge le articolazioni.
   
E INFINE.. IL MIO MESSAGGIO
“Quando ho iniziato a studiare danza orientale mai mi sarei
immaginata che avrebbe cambiato così la mia vita!
Questa è la magia della danza orientale , ti rapisce e ti trascina in un mondo
pieno di porte e ogni porta che apri ne nasconde altre da aprire.
E' come tornare bambine : in questa danza tutto è magico, nuovo e
stimolante ma al tempo stesso è antico come il mondo perchè nasconde
l'essenza del femminile che è nata con la donna stessa”
Jalilah


La danza del ventre è particolarmente adatta al corpo femminile, perché aumenta la flessibilità e la tonicità del seno, delle spalle, delle braccia, del bacino, ma soprattutto della pancia: gli addominali sono coinvolti profondamente nei movimenti, modellando la linea e giovando agli organi interni.
Tonifica le cosce, migliora l'agilità delle articolazioni e sembra ritardare osteoporosi.
Si basa su di una perfetta consapevolezza del legame tra mente e corpo e
genera in chi la pratica condizioni psicologiche che influiscono positivamente
sull’organismo, tanto da poter essere utilizzata come una vera e propria terapia per alcuni disturbi fisici.
Il mercoledì e il venerdì dalle 14.00 alle 15.00
 
 
 
   
Discipline orientali
Danze, canti e musica
Ginnastica
Altre Attività
   
Tutti gli orari delle Attività
   
Archivio dell'ARCA
Visita il nostro Guestbook
Diventa sponsor dell'Arca
   
SPONSOR
   

 

 
 
 

 

 

©Associazione ARCA - website by FABULOUS